Florentines

Ricetta francese tratta da una rivista (non ricordo quale). Squisiti, deliziosi poche variazioni per la “personale” perfezione (ad esempio un cioccolato più amaro).

Ingredienti x 16 biscotti

  • scorza arancia candita 100 g
  • ciliegie candite 40 g
  • zucchero 120 g
  • mandorle tritate 150 g
  • mandorle a lamelle 50 g
  • farina 00 50 g
  • burro 50 g
  • panna fresca 1.5 dl
  • cioccolato fondente 50 % 250 g

Preparazione

Mettere a bagno le ciliegie in acqua tiepida per 10′, sgocciolarle e dividerle in quarti. Tagliare a pezzetti la scorza candita. In un pentolino portare all’ebollizione la panna il burro e lo zucchero; spegnere e incorporare la farina setacciata, le mandorle tritate e quelle a lamella, la scorza e le ciliegie.
Fare dei mucchietti (un cucchiaio abbondante di miscela) sulla carta forno appoggiata sulla placca  forno ed appiattirli con un cucchiaio bagnato ogni volta con acqua fredda.
Cuocere a 180°C per 10′ finchè il bordo diviene dorato; staccarli dalla carta e far raffreddare su una gratella.
Fondere il cioccolato a bagnomaria (in realtà la quantità della ricetta è veramente esagerata: ne abbiamo utilizzato al massimo un quinto) e spennellare la parte piatta (quella inferiore) quindi farli asciugare ribaltati.

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Ciambella alle nocciole

Una torta eccellente tratta da un ricettario di dolci delle dolomiti di Annaliese Kompatscher. Il ripieno dona fragranza e morbidezza fino all’ultima fetta. Ma non sempre si arriva ad apprezzare questa caratteristica!! Voto 8-9

Per la pasta

  • 300 g di farina
  • 2 cucchiai rasi di lievito in polvere
  • 100 g di zucchero
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • 125 g di burro

Per il ripieno

  • 200g di nocciole (o noci) macinate
  • 150 g di zucchero
  • 70 g di miele
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di rum
  • 1-2 cucchiai di acqua

Setacciate lievito e farina sulla spinata. Versatevi lo zucchero semolato, quello vanigliato, l’uovo e il latte. Mettere il burro a fiocchetti sul bordo della fontana e impastate rapidamente il tutto fino ad ottenere una pasta liscia che lascerete riposare in frigor per mezzora.

Tostare le nocciole in forno per 10-15 minuti quindi fatele raffreddare e macinatele. Mescolatele con lo zucchero, l’uovo, il miele ed il rum aggiungendo tanta acqua per rendere il composto facile da spalmare.

Spianate la pasta in un rettangolo di circa 35 per 45 cm e distribuitevi sopra il ripieno di nocciole. Arrotolate la pasta per il lungo ed adagiatela in una tortiera per ciambelle imburrata. Fate delle incisioni regolari per il lungo (come per disegnare una stella). Far cuocere in forno a 180° per 45-50 minuti

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato | Lascia un commento

Budino di patate dolci

Grazie a Francesca che mi ha ddato l’idea: io l’ho sviluppata sfruttando le patate dolci che mi piacciono tanto (fra parentesi le mie variazioni). Inizialmente sono stato un poco deluso perchè il termine budino per me implica la necessità di un cucchiaino per mangiare il dolce. In questo caso non è vero. Ho usato tranquillamente e in abbondanza le mani. Inoltre la prima fetta mi è sembrata “senza carattere”. Le successive 5 mi hanno fatto completamente ricredere. Voto 9+.

  • 600 gr. di patate (dolci);
  • 120 gr di zucchero (80 g);
  • 60 gr di burro (15 gr + 100 ml panna);
  • 50 gr di canditi, meglio se di cedro (70 g);
  • un bicchierino di rum;
  • 40 gr di uvetta;
  • 4 uova;
  • un limone;
  • 1/2 bicchiere di latte (1/4);
  • pangrattato ed un pizzico di sale.

Per prima cosa lessate le patate, poi sbucciatele e con l’aiuto dello schiacciapatate (passa verdure) riducendole in poltiglia. Ammollate l’uvetta nel rum e grattugiate la scorza del limone. Fate sciogliere in un pentolino 40 gr di burro ed unitelo alle patate schiacciate ed ai canditi tagliati a dadini. Sbattete i tuorli con lo zucchero ed uniteli alle patate mescolando con una frusta.
Incorporate il latte tipepido poco per volta sempre mescolando. A parte montate gli albumi con un pizzico di sale ed incorporate all’impasto mescolando bene ma delicatamente. Imburrate e spolverizzate con il pangrattato uno stampo e versate il composto. Infornate per 35 minuti in forno caldo a 180′C. Servitelo con una salsa alla vaniglia o al cioccolato bianco (va giù molto bene anche da solo!!!!)

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato , | Lascia un commento

Baklava al cioccolato e noci

é la mia prima volta della Baklava e già vado con l’originalità. Grazie a Matrioska’s Adventures per la ricetta che ho seguito quasi  alla lettera. Non resisto alle variazioni. Voto 8 per una unica pecca: non sopporto il limone col cioccolato ed anche solo 2 cucchiai hanno leggermente guastato la goduria dell’insieme (l’unica variazione che ho erroneamente sorvolato).

Ingredienti per il ripieno

  • 450g pasta fillo(12 fogli)
  • 100g burro
  • 250g di mandorle
  • 200 di pistacchi
  • 400g cioccolato fondente al 75%
  • 160g zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio di scorza grattugiata di limone
  • in più burro per imburrare la teglia

 

Ingredienti per lo sciroppo:

  • 200ml succo d’arancia fresco
  • 110g zucchero semolato
  • 125ml acqua
  • 125ml miele mille fiori
  • 2 cucchiai succo di limone
  • 1 cuchiaino di essenza di vaniglia,

 

Tritate le mandorle ed i pistacchi. Con una grattuggia a buchi grossi sminuzzate il cioccolata. In una ciotola mescolate le mandorle ed i pistacchi tritati, il cioccolato grattato, lo zucchero, la scorza di limone e la cannella. Mescolate bene per omogeneizzare il più possibile gli ingredienti.
Accendete il forno non ventilato a 160°C.
Fate sciogliere il burro. Imburrate bene la placca da forno (col burro extra). Adagiate 3 sfoglie di pasta fillo, ognuna spennellata bene col burro fuso.
Importante: durante la preparazione della ricetta tenete i fogli coperti con un panno da cucina umido per non far seccare troppo la pasta fillo.
Distribuite sulla superficie metà della composizione di cioccolato e noci, livellando con l’aiuto del cucchiaio.
Adagiate gli altri 3 fogli di pasta fillo (procedendo allo stesso modo come prima, cioè ognuno spennellato velocemente col burro fuso). Coprire uniformemente con il composto di cioccolato e noci. Ripetete di nuovo con altri 3 fogli ed il restante composto.
Adagiate gli altri 3 fogli di pasta fillo spennellati col burro fuso , spennellate la superficie col burro rimasto.
Con un coltello a lama lunga e ben affilato tagliate il baklava in rettangoli da 5 cm circa. Questa operazione di tagliare il dolce ha 2 scopi: cosi’ lo sciroppo (aggiunto dopo) penetra meglio e in maniera uniforme e anche perchè dopo la cottura i fogli sono croccanti e tenderebbero a spezzettarsi troppo quando tagliati.
Infornate nel forno già caldo a 160°C, griglia centrale, non ventilato per circa 30-40 minuti o affinché diventa dorato.

Come preparare lo sciroppo per il baklava:
Intanto preparate lo sciroppo.
Mescolate tutti gli ingredienti per lo sciroppo (il succo d’arancia, lo zucchero semolato, l’acqua, il succo di limone) in una casseruola (non deve essere troppo grande perchè lo sciroppo tende ad evaporare troppo) e mettetela sul fuco, mescolate di tanto in tanto , quando entra in ebollizione abbassate il fuoco al minimo e fatelo sobbollire pianissimo per 20 minuti(lo sciroppo non deve ridursi troppo). Una volta pronto toglietelo dal fuoco, aggiungete l’essenza di vaniglia, mescolate.
Versate ( a cucchiaiate e in maniera uniforme su tutta la superficie) lo sciroppo bollente sul baklava appena sfornato. É inportante che lo sciroppo si versi sul baklava appena sfornato in modo che venga ben assorbito. Lasciate raffreddare fuori forno, una volta raffreddato copritelo con della carta da cucina.

Pubblicato in Dolci | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Torta al cioccolato e crema di marroni

Grazie a La cucina di Calycanthus per il suggerimento delizioso. Uno stupendo biscottone ripieno di crema morbida e profumata. Peccato che la crema di marroni scompare, non si sente praticamente per nulla. In compenso ti coccola sciogliendosi sotto il palato. Vale un buon 9. Poi ha il grande vantaggio che si prepara veramente in 10 minuti

Ingredienti
1 barattolo di crema di marroni da 500 g
100 g di burro
100 g di cioccolato (70%)
3 uova07042011(002)
1 cucchiaio di farina (io ne ho messi 2 abbondanti)
zucchero a velo

Far sciogliere la cioccolata con il burro in un pentolino, quindi lasciar raffreddare. In un recipiente mescolare il composto cioccolato-burro con la crema di marroni, le uova e la farina. Versare in uno stampo, precedentemente imburrato e infarinato e mettere a cuocere in forno per 40-45 minuti a 180 gradi. Spolverizzare zucchero a velo. Si conserva in frigo anche per due giorni. 07042011(006)

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Crostata di pere e mandorle

Anzitutto grazie a L’osso e la lisca dal quale ho tratto questa deliziosa ricetta. La quale merita un ottimo voto nonostante fosse la prima mia volta di una cottura cieca. Voto 9 abbondante.

Ingredienti per la base: 24032011

  • 350gr di farina (ho usato contro ogni logica la Manitoba;il risultato è stato interessante: una frolla bella compatta, solida ma friabile)
  • 1 pizzico di sale
  • 125 gr di zucchero a velo
  • 2 uova intere
  • 150 gr di burro

per il ripieno:

  • 140 gr di farina di mandorle (io ho triturato in un mortaio delle mandorle tostate: una finezza che spero di non dover ripetere)
  • 150 gr di burro morbido
  • 150 gr di zucchero
  • 2 uova grandi
  • qualche goccia di essenza di vaniglia (mezzo boccettino)
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 25 gr di farina

per le pere:

  • 3 pere sode
  • 50gr di zucchero
  • 1 stecca di vaniglia (io ho finito il boccettino dell’aroma di vaniglia)
  • acqua q.b.
  • succo di 1 limone
  • 3 cucchiai di marmellata di albicocche

Per la base, setaccia la farina e il pizzico di sale su un piano da lavoro, fai al centro una fontana, metti il burro e amalgama velocemente. Unisci poi lo zucchero e le uova leggermente sbattute, lavora il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi avvolgilo con della pellicola e lascia riposare in frigo per 1 ora.

Per il ripieno alle mandorle, sbatti con un cucchiaio di legno il burro, lo zucchero e qualche goccia di essenza di vaniglia, fino ad ottenere un composto cremoso; aggiungi poi le uova, sbattendole, poi incorpora la farina di mandorle, la scorza di limone e la farina. Mescola il composto. Preriscalda il forno a 190°. Rivesti uno stampo rotondo con la pasta frolla e rimetti in frigo per altri 20 minuti circa.

Per le pere, metti lo zucchero e il baccello di vaniglia, inciso per tutta la lunghezza, in un pentolino, aggiungi le pere, precedentemente sbucciate e divise a metà, versa tanta acqua da coprirle; poi togli le pere e lascia bollire l’acqua e lo zucchero per 5 minuti; abbassa la fiamma e aggiungi le pere, il succo di limone e lasciale cucinare, coperte, fino a quando si ammorbidiscono. Scola le pere e lasciale raffreddare.

Intanto cuoci, con cottura cieca, la torta per 10 minuti, poi senza copertura per altri 5 (la pasta deve rimanere molto pallida). Spalma il ripieno nella base e disponi sopra le pere, lascia cuocere per 35-40 minuti.

Prima di servire, fai sciogliere la marmellata sul fuoco con 1 cucchiaio di acqua (ottima quella in cui abbiamo cotto le pere) e spennellala sulle pere.

24032011(003)

25032011(004)

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Sbriciolona alle pere

Voto 9 abbondante. Di questi tempi ci va proprio bene non ne sbagliamo una, anche se questa era già stata abbondantemente testata da Alessandra, quindi una garanzia. A me le torte con la ricotta fanno venire l’acquolina in bocca al solo pensiero, col cacao e le pere poi!! Unico difettuccio assolutamente veniale è il mescolare la ricotta al cacao che attenua le caratteristiche eccellenti di entrambi: non adoro il cioccolato al latte infatti. Ci penserò sopra: magari separare le due componenti mettendo una crema di ricotta con sopra del cioccolato ottenuto fondendo un 85% con la panna è una buona idea da provare.

Ingredienti

Fondo

  • 65 g burro
  • 65 g zucchero
  • 25 g fecola
  • 65 g farina
  • 1 uovoDSC_8629
  • 1/2 cucchiaino di lievito
  • 2 cucchiai di latte

Ripieno

  • 600 g pere (io adoro le decana che sono andate benissimo)
  • 75 g burro
  • 100 g zucchero
  • 350 g ricotta
  • 50 g fecola
  • 3 uova
  • 50 ml latte
  • 3 cucchiai di cacao (abbondanti)
  • 3 cucchiaini di rum

Copertura

  • 45 g burro
  • 45 g fecola
  • 45 g farina
  • 45 g zucchero

la copertura è risultata un pochino carente (a me piacciono molto I crumbles anche se li ho scoperti solo di recente: consiglio un 50 % in più)

DSC_8638

Preparazione

Setacciare in una ciotola la farina e mescolarvi lo zucchero. Incorporare il lievito diluito nel latte, l’uovo ed il burro ammorbidito. Distribuire il composto ottenuto (liscio ed omogeneo) sul fondo dello stampo (diametro 26 cm viene bella alta).

Lavare le pere, sbucciarle e privarle del torsolo. Distribuirle in modo omogeneo nello stampo.

Frullare nel mixer gli altri ingredienti del ripieno fino ad ottenere un composto cremoso e senza grumi, quindi versarlo sulle pere.

In una ciotola lavorare rapidamente (il burro deve essere freddo) gli ingredienti della copertura per ottenere tante grosse briciole. Distribuirle sulla crema.

DSC_8644

Pubblicato in Dolci, Food and drink | Contrassegnato , , , | Lascia un commento